testata
Warning
  • Autorizzazione utilizzo Cookie

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

    Leggi la direttiva europea sulla Privacy

Home La prevenzione a tutto campo Strade e ferrovie: sicurezza e salute
Strade e ferrovie: sicurezza e salute
Lunedì 20 Agosto 2018 18:03


Chi desideri inviare un contributo può farlo pervenire all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
La pubblicazione avverrà a cura dell’Ufficio di Presidenza della SNOP  

L’ultimo contributo: Il ponte Polcevera di Angelo Borroni





I tragici eventi che in questo mese di agosto 2018 hanno coinvolto il trasporto autostradale in Italia (il tamponamento con esplosione di un’autocisterna a Bologna e il crollo del viadotto sulla A10 a Genova) hanno ulteriormente alimentato le nostre riflessioni sulla crescente labilità dei confini tra tempi/luoghi di vita, tempi/luoghi di lavoro e ambiente, quest’ultimo inteso in tutte le sue accezioni (compreso l’assetto del territorio, l’ambiente costruito, l’ecosistema urbano).

Non a caso, in un’epoca che vede uno straordinario incremento dei flussi di persone e merci, gli spostamenti e i trasporti (su strada e su ferrovia)  appaiono centrali in queste riflessioni. Restano impresse nei nostri occhi e nella nostra memoria le due immagini-simbolo della tragedia di Genova: un camion per il trasporto di merci per la grande distribuzione fermo a pochi passi dal vuoto con il motore acceso e i tergicristalli in funzione; l’agghiacciante simbiosi tra il ponte Morandi e le case ( pre-esistenti, ma accomunate dal medesimo destino finale) sulla via Fillak.

Diviene, dunque,  ancora più forte il nostro convincimento della necessità di ricercare nuove modalità di approccio al tema della salute e della sicurezza delle persone, che  vadano oltre la tradizionale separatezza (lavoratori – cittadini – utenti), in direzione dell’integrazione e della multidisciplinarietà, e soprattutto della partecipazione delle comunità coinvolte, coniugando il principio di trasparenza e responsabilità (accountability) all’obiettivo della consapevolezza delle scelte e delle decisioni (empowerment).

Su questo tema invitiamo quanti ne avvertano – come noi – l’urgenza, a proporre contributi costruttivi, e pubblichiamo una prima riflessione.

20 agosto 2018

Anna Maria Di Giammarco

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Febbraio 2019 12:09
 

Ultime notizie

Gruppo Porti e Navi : incontri Formativi nazionali È disponibile  il materiale didattico del percorso di formazione al sito ASL di Trieste che segue:asuits.sanita.fvg.it/formazione nazionale grupp... Read more
I Fattori di rischio lavorativi e soluzioni attraverso le attività di vigilanza e assistenza delle istituzioni link materiali  Convegno  INAIL del 28 marzohttps://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/news-ed-eventi/eventi/evento-convegno-ccm-fattori... Read more
Milano 16-17 luglio: il III Forum del Gruppo Tecnico Interregionale Salute e Sicurezza sul Lavoro Un’iniziativa rivolta a tutti gli operatori della prevenzioneLink agli atti dell’iniziativa. Read more
Malattie professionali e valutazione dei rischi Chi desideri inviare un contributo può farlo pervenire all’indirizzo presidenza@snop.it La pubblicazione avverrà a cura dell’Ufficio di Presid... Read more
Casa degli RLS Milano 19 giugno: RLS e organi di vigilanza Il  link  alla pagina del sito CIIP con le presentazioni al seminario su RLS ed Organi di controllo del CCP di Milano del 19 giugno Read more
I materiali della Convention dei Dipartimenti di Prevenzione I materiali della 7° Convention dei Dipartimenti di Prevenzione svoltasi a Rimini il 10 maggio 2019 Clicca qui Read more
Bologna 12 giugno : Seminario APP Ambienti confinati Link materiali  Convegno: https://safetyengineering.din.unibo.it/news/2477 Read more

Privacy Policy